Castagne e Farina di Neccio DOP

Splendido albero, il castagno caratterizza i boschi delle Apuane non meno di quelli dell’Appennino Tosco-Emiliano e, come là, ha avuto un’importanza fondamentale nell’economia agricola e nei costumi alimentari delle genti di montagna. La farina di neccio della Garfagnana, come qui la si chiama, ottenuta dalla macinazione a pietra delle castagne precedentemente essiccate, ha di recente ottenuto la Denominazione di Origine Protetta dall’Unione Europea. Questo interessante prodotto è la base per il castagnaccio, uno dei dolci più tipici della tradizione italiana, detto anche pattona. I necci sono focacce di farina di castagne impastata con acqua o latte e cotta su ferri da cialde: accompagnano la ricotta o i formaggi freschi.

Al Corniolo e nei boschi circostanti potrete triovare in stagione questi gustosi frutti.